consulenze-civile - amministrativo - tributario

 
 
 

CONSULENZA, ASSISTENZA, PARERI
lightbulb

È una abitudine diffusa quella di rivolgersi all’ avvocato quando ormai i problemi sono divenuti irrisolvibili e quindi non resta agire giudizialmente.
Questa visione della figura professionale dell' avvocato è del tutto sbagliata perché il processo giudiziario non è la regola, ma la patologia della tutela legale dei propri diritti e dei propri interessi.
È  invece opportuno affidarsi all'avvocato prima di intraprendere un affare o, più in generale, di fare delle scelte più o meno importanti che comportano il coinvolgimento dei propri diritti patrimoniali o personali.
Affrontare una questione conoscendone la norme che la riguardano e non affidandosi, come spesso accade, alle esperienze raccontate da altri od al “sentito dire” è una regola di elementare buonsenso e di prudenza.
Venir meno ad essa espone al rischio di commettere errori a volte irreparabili, in special modo se il soggetto col quale si ha a che fare (persona fisica, società, ente) queste regole le conosce.
Ma esistono altre ipotesi non meno pericolose, come quando  si deve discutere o trattare con chi le norme le infrange per ignoranza od arroganza (chi non ha avuto a che fare con enti pubblici o società commerciali avendo l'impressione che i propri diritti non fossero rispettati?) o, peggio ancora, con chi le regole le infrange per fini non leciti.
In fondo è come con il medico: molto meglio andarci prima per prevenire la malattia, piuttosto che dopo per curarla, quando magari è troppo tardi,.
Farsi consigliare per tempo da un avvocato evita di complicarsi la vita e quasi sempre scongiura la possibilità di avventurarsi nei meandri, nelle lungaggini e nelle incertezze del sistema giudiziario e di sopportare i costi di cause a volte lunghissime.
Un avvocato coscienzioso se può evita di andare subito in causa, ma intraprende un processo solo se proprio non se ne può fare a meno.
E poi ci sono cose che nessun avvocato potrà mai fare e quindi, tantomeno, delle quali può garantire l’ottenimento.
Ad esempio, se qualcuno subisce una truffa od un raggiro o soltanto vanta un credito nei confronti di qualcuno il suo avvocato potrà vincere la causa ed ottenere la condanna dell’autore dell' illecito o del debitore, ma poi occorrerà vedere se il condannato ha denaro o beni sufficienti per pagare  il risarcimento. 
In questi casi difficilmente si troverà qualcosa, perché chi sa di correre il rischio di condanne di solito non possiede beni rintracciabili e di certo non sarà l'avvocato a poterli creare dal nulla.
Quindi compito dell'avvocato è anche e soprattutto quello di fornire al cliente il quadro completo, ovviamente nei limiti del possibile, delle concrete possibilità di recupero e non solo dell'esito del processo.
LA CONSULENZA E L'ASSISTENZA STRAGIUDIZIALE possono essere richieste:
- consultazioni e  pareri
- redazione di contratti ed assistenza alla stipula
- redazione di statuti e regolamenti
- redazione di testamenti
- redazione di diffide, di ricorsi, di istanze, di lettere, di esposti, di reclami e/o di relazioni
- ispezioni, visure, ricerca e richiesta di documenti
- arbitrati
direttamente qui per :
- pareri
- redazione di diffide, di ricorsi, di istanze, di lettere, di esposti, di reclami e/o di relazioni

Basta seguire queste poche regole:

1º) prendere visione delle condizioni che regolano la richiesta di consulenza e della informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003

2º) compilare il modulo di richiesta di assistenza e/o consulenza  
​​​​​​​
 
3º) inviare l’'eventuale documentazione allegata alla richiesta di assistenza e/o consulenza a mezzo  fax  al numero (+39) 0917482648 oppure per email all'indirizzo consulenza@studiolegaleleotta.com.
La richiesta di assistenza e/o consulenza non sarà per Voi vincolante.
Entro il 3° giorno lavorativo successivo al ricevimento della Vostra richiesta Vi invieremo una email di conferma contenente:
- il preventivo del nostro compenso per l'assistenza e/o la consulenza;

- i dati gli elementi necessari per pagare il compenso secondo la modalità da Voi scelta tra quelle da noi proposte;
- ogni altra informazione utile per usufruire della nostra assistenza.
Il preventivo avrà una validità di 10 giorni e non sarà per Voi vincolante.
Se accetterete il preventivo:
l'assistenza Vi sarà prestata con le modalità indicate nella nostra email;
la consulenza Vi sarà inviata, a Vostra scelta:
- per lettera raccomandata a.r. e per posta elettronica
- per posta elettronica certificata (p.e.c.)